“Io sono il vento” (2007) di Jon Fosse, traduzione di Graziella Perin
durata 60 minuti
con Giulio Maria Corso e Eugenio Papalia
disegno luci e assistente alla regia Pietro Seghetti
musica e sound design di Enrico Minaglia
adattamento scene e regia di Alessandro Greco
prodotto da MOREL FILM

Al Teatro India di Roma,  Giulio Maria Corso e Eugenio Papalia sono i protagonisti di “Io sono il vento” di Jon Fosse. Un dialogo interiore sulla vita e sulla morte che parla alle identità di tutti.

Note di regia